Simone Monsi

Fiorenzuola d’Arda, Piacenza, 1988. Vive e lavora a Londra.

Monsi (http://simonemonsi.altervista.org) è, per sua stessa definizione, uno YIBA (Young Internet-Based Artist) che, servendosi dell’installazione, del video e di internet come medium preferenziali, esplora le culture giovanili, la loro sensibilità, il modo in cui vivono l’erotismo e la rappresentazione di se stessi nelle reti sociali. È una pratica che ha radice nella frequentazione costante dei social media e delle piattaforme di microblogging, da cui assume immagini e contenuti. L’attuale ricerca di Monsi riflette l’atteggiamento di una generazione che si ritrova “indifesa contro un presente auto-replicante in cui abbiamo perso ogni possibilità di produrre una narrazione coerente della realtà, e che ci lascia confusi e incerti nell’attesa di una redenzione promessa tante volte ma che tarda ad arrivare”. Ha da poco concluso un MFA alla Goldsmith University di Londra.

Condividi / Share