Marinella Senatore

Cava de’ Tirreni, Salerno, 1977. Vive e lavora a Parigi e Londra.

La pratica artistica di Senatore è caratterizzata dalla partecipazione del pubblico come componente in grado di promuoverne il potere creativo, a partire dal dialogo tra storie individuali, culture collettive e strutture sociali. Tutti possono prendere parte alle opere partecipative dell’artista, in cui il suo ruolo di autrice e quello del pubblico come ricevente sono messi simultaneamente in discussione (Rosas, 2012; The School of Narrative Dance, 2013-in corso). Senatore utilizza un ampio spettro di mezzi: video, disegno, performance, installazione, fotografia, suono, pittura e scultura. I suoi lavori sono stati ospitati da diverse istituzioni sia in Italia sia all’estero, come Queens Museum, New York (2017), Les Laboratoires d’Aubervilliers, Parigi (2016), High Line, New York, 13. Biennale di Lione (2015), Castello di Rivoli, Torino, Kunsthalle, San Gallo, MAXXI, Roma (2014), 54. Biennale di Venezia (2011).

Condividi / Share