Giulia Piscitelli

Napoli, 1965. Vive a Napoli

Piscitelli si forma nell’ambiente artistico di Napoli, la sua città, frequentando lo studio di Giuseppe Desiato e l’Accademia di Belle Arti. Negli anni Novanta realizza una serie di video – incentrati sul proprio vissuto, il proprio corpo e temi identitari – che sarà poi esposta nella sua prima mostra personale, un’antologica organizzata dalla Galleria Fonti di Napoli nel 2006. Da questa data la sua opera si amplia ulteriormente, includendo differenti linguaggi e media, senza smarrire il nucleo essenziale della propria poetica: una tensione tra sensibilità espressiva e asprezza dell’esistere quotidiano che coinvolge tanto il piano autobiografico quanto quello delle comunità con cui entra in contatto. La sua opera – non solo atto estetico, ma anche politico e storico – è stata esposta alle biennali di Berlino (2008) e Venezia (2012) e nelle personali presso la Fondazione Giuliani a Roma (2011), il Museo MADRE di Napoli (2013), le gallerie Fonti (2012) e Kayne Griffin Corcoran di Los Angeles (2012 e 2015).

Condividi / Share