Curandi Katz on Masako Matsushita

Valentina Curandi, Cattolica, Rimini, 1980; Nathaniel Katz, Woodstock (CA) 1975. Vivono e lavorano a Düsseldorf. (Masako Matsushita, Pesaro, 1986. Vive e lavora a Pesaro.

Formatisi al Dutch Art Institute di Arnheim, Olanda, e alla Rhode Island School of Design negli Stati Uniti, Valentina Curandi (Cattolica, RN, 1980) e Nathaniel Katz (Woodstock, CA, 1975) lavorano in collaborazione dal 2008. La loro pratica si concentra sulla performatività dei corpi umani, esplorando i concetti di negoziazione, interferenza e individuazione. Hanno ricevuto i premi South Florida Cultural Consortium Fellowship (2013) e Iceberg (2009). Finalisti alla prima edizione di Live Works Performance Art Festival presso Centrale Fies e Artrakers (2013), sono stati in residenza presso Centrale Fies, Trento, l’Istituto Italiano di Cultura in Svezia, Hangart, Pesaro, Project Goleb, Amsterdam, Flux Factory e Center for Book Arts, New York, CESTA, Repubblica Ceca, e Lugar a Dudas, Colombia. Hanno esposto a Konstfack Stockholm, Title – Passavamo sulla Storia Leggeri (2015), Rural in Action, Bienal del Fin del Mundo, Art Stays, Kunstraum Münich, Galleria Artericambi (2014), ar/ge kunst, Museum of Art Fort Lauderdale, Viafarini (2013), MoMA PS1, Flux Factory, Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce (2012), neon>campobase (2011), MEDRAR, e Moscow International Bienniale for Young Art (2010).

Coreografa e danzatrice indipendente, Matsushita si diploma nel 2012 al Trinity Laban Conservatoire of Music & Dance di Londra ricevendo il Simone Michelle Award per la coreografia. Lavora come danzatrice per Clare Daly Ingvild Isaksen, Cornelia Voglmayr, Janne Camille Lyester; è stata interprete per Josiah McElheny, Jeremy Nelson, Leonie Nadler, Rachel Lopez De La Nieta, Marie Gabrielle Rotie, Susan Sentler. Nei suoi lavori come autrice ha esplorato la fusione tra oggetto e corpo, unito gestualità italiane e giapponesi e messo in discussione la discorsività comune su allenamento, salute, bellezza e comunicazione. È stata artista in residenza a Residency Unlimited, New York, Mitologie Urbane, Pesaro, Erkki Hirvela Atelier, Finlandia, Teatro Sperimentale e Hangart, Pesaro, Centrale Fies, Trento, 4bid Gallery, Amsterdam. Ha presentato il suo lavoro in diversi festival internazionali, tra cui In & Off Danza inscena, Crash Festival, Neu/Now Festival, ITS Festival, Armunia, Festival Aperto, Festival Ammutinamenti, Civitanova Danza 2.0, Revnedans e Sanafest, Toolkit e Out of Range.

Condividi / Share