Corrado Levi

Torino, 1936. Vive a Milano

Architetto, artista, critico d’arte e poeta, Levi è una figura leggendaria nel panorama dell’arte italiana. Ha ospitato nel suo studio di Corso San Gottardo a Milano i primi esperimenti espositivi di un’intera generazione di artisti italiani; ha ibridato l’insegnamento dell’architettura con quello delle arti visive; è stato tra i pionieri di FUORI!, il primo movimento di liberazione omosessuale in Italia; ha creato “progetti fatti ad arte” e prodotto “arte progettata”, ricercando un connubio di ironia ed erotismo che favorisse un radicamento del fare arte nella vita. La produzione artistica di Levi corrisponde a una presa di coscienza del proprio ruolo nell’intorno socioculturale che egli di volta in volta si trova ad abitare. In questo senso, siano esse dipinti, installazioni o ready-made, le sue opere sono sempre affermazioni di un sé fragilissimo, in costante riassestamento, e profondamente intriso di criticità.

Condividi / Share